Notizie

25-02-2022
Pagamento indennità una tantum di 250,00 euro per il ristoro dei costi connessi all'acquisto di strumenti e/o servizi utili allo svolgimento della didattica a distanza attivata a fronte della mancata erogazione delle lezioni in presenza
 
comunicato_585_260

Con Decreto dirigenziale n. 164 del 23/02/2022 è stato ordinato il pagamento dell’indennità una tantum di 250,00 euro per il ristoro dei costi connessi all’acquisto di strumenti e/o servizi utili allo svolgimento della didattica a distanza attivata a fronte della mancata erogazione delle lezioni in presenza.

Il pagamento è stato ordinato in favore di:

  1. 33 studenti su 231, per i quali era stata già disposta una liquidazione con uno dei suddetti decreti, ma la somma veniva stornata per IBAN errato, per l’importo di € 8.250,00;
  2. 26 studenti su 118, in favore dei quali non era mai stata effettuata alcuna liquidazione, a causa della comunicazione di un IBAN formalmente errato, per l’importo di € 6.500,00.

Nei prossimi giorni, all’esito delle consuete operazioni bancarie di trasferimento, le somme saranno accreditate sui rispettivi IBAN. Gli studenti, dunque, sono invitati ad attendere fino al giorno 4 marzo 2022 prima di rivolgersi al servizio informazioni dell’Azienda.

Si comunica sin da ora che qualora l’accredito non dovesse avvenire entro dieci giorni dalla pubblicazione del presente avviso è possibile che il codice IBAN comunicato sia:

  1. Non corrispondente ad un conto corrente bancario o postale appartenente al circuito SEPA (https://www.bancaditalia.it/compiti/sispaga-mercati/sepa/) o ad altro strumento di pagamento elettronico prescelto, con associato codice IBAN appartenente al circuito SEPA;
  2. Non intestato o co-intestato allo studente beneficiario;
  3. formalmente non corretto (27 caratteri alfanumerici nel caso di IBAN italiano, ovvero la struttura prevista per altre nazionalità: https://it.wikipedia.org/wiki/International_Bank_Account_Number);
  4. riferito ad un c/c estinto o bloccato;
  5. riferito ad una carta di pagamento scaduta;
  6. riferito ad una carta di pagamento non abilitata a ricevere somme;
  7. riferito ad una carta di pagamento di cui sia stato superato il plafond di incasso;
  8. riferito ad un libretto di risparmio postale.

In tali casi l’importo di € 250,00 sarà restituito all’azienda e sarà rimesso successivamente in pagamento, previa modifica del codice IBAN, da parte degli studenti interessati, nell’apposita sezione “Comunicazione IBAN” dello Sportello studente, accessibile dalla pagina dei Servizi online con l’uso di SPID o CIE.

Nell’elenco di seguito scaricabile è contenuto il riepilogo di tutti coloro che hanno presentato istanza nel periodo di validità dell’avviso (dal 18/05/2020 al 17/07/2020), suddivisi tra pagati, pagati ma stornati per errore su IBAN, non pagati per IBAN formalmente errato oppure non pagati, in quanto non in possesso dei requisiti previsti nell’avviso pubblicato su questo sito web: https://www.adisurcampania.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_189_12_3.html.

Per eventuali informazioni si prega di contattare unicamente i seguenti indirizzi e-mail, attendendo risposta e scrivendo una sola volta, anche al fine di non incrementare ulteriormente il numero di richieste di assistenza:

 
Elenco no tax area 23.02.2022_PUBBL:

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

comunicato_585_260
30-09-2022
Quinto pagamento anno 2022 somme stornate per errore IBAN varie ....
comunicato_585_260
27-09-2022
Entro il 5 ottobre 2022, alle ore 13.00, è possibile manifestare ....